differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Pagina 1 su2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  andromeda il Mer 1 Giu - 17:38

può sembrare banale come domanda ma non credo che lo sia, che differenza c'è caratterialmente parlando tra un maschio e una femmina di malamute? può una femmina essere il capobranco di un gruppo?
credo che le femmine siano più dolce e i maschi un pò più riservati e distaccati...

andromeda
Utente Team Dog

Numero di messaggi: 232
Età: 25
Località: noto
Data d'iscrizione: 13.05.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  sasifg il Mer 1 Giu - 17:44

andromeda ha scritto:può sembrare banale come domanda ma non credo che lo sia, che differenza c'è caratterialmente parlando tra un maschio e una femmina di malamute? può una femmina essere il capobranco di un gruppo?
credo che le femmine siano più dolce e i maschi un pò più riservati e distaccati...


io una volta (unica volta che ho visto i malamute) vidi una coppia....il maschio rimase a terra e abbastanza distaccato alle mie attenzioni e richiami....la femmina, sebben incinta, era molto attiva....venne a leccarmi la mano....di lì capii qualcosa....

sasifg
Utente Wheel Dog

Numero di messaggi: 1180
Località: Puglia
Data d'iscrizione: 19.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  andromeda il Mer 1 Giu - 17:48

cosa hai capito? il tuo mal sarà maschio o femmina?

andromeda
Utente Team Dog

Numero di messaggi: 232
Età: 25
Località: noto
Data d'iscrizione: 13.05.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  sasifg il Mer 1 Giu - 17:50

andromeda ha scritto:cosa hai capito? il tuo mal sarà maschio o femmina?


non so, lo vorrei maschio....mo vediamo....

sasifg
Utente Wheel Dog

Numero di messaggi: 1180
Località: Puglia
Data d'iscrizione: 19.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  andromeda il Mer 1 Giu - 17:54

per il mio carattere è meglio un maschio, perchè le femmine tra il ciclo e le gravidanze hanno bisogno di più cose....ma quel che mi chiedo è come si capisce un capobranco

andromeda
Utente Team Dog

Numero di messaggi: 232
Età: 25
Località: noto
Data d'iscrizione: 13.05.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  sasifg il Mer 1 Giu - 17:58

andromeda ha scritto:per il mio carattere è meglio un maschio, perchè le femmine tra il ciclo e le gravidanze hanno bisogno di più cose....ma quel che mi chiedo è come si capisce un capobranco

booooh

sasifg
Utente Wheel Dog

Numero di messaggi: 1180
Località: Puglia
Data d'iscrizione: 19.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  andromeda il Mer 1 Giu - 18:29

in questi giorni che leggo questo forum ho capito una cosa molto importante, che il malamute non è per tutti...ci vuole un padrone da un temperamento abbastanza forte, e non pigro come lo sono io purtroppo, xk ha bisogno di muoversi e di fare tanto movimento come mi ha spiegato simo, che solo ora sto capendo...il cane ripone la sua fiducia in noi e noi non dobbiamo affatto deluderlo...desidero veramente avere un cane, ma primo devo capire se sono adatta o no come padrona dato che ho trovato i miei difetti Sad

andromeda
Utente Team Dog

Numero di messaggi: 232
Età: 25
Località: noto
Data d'iscrizione: 13.05.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  Balù il Mer 1 Giu - 19:06

sasifg ha scritto:
andromeda ha scritto:può sembrare banale come domanda ma non credo che lo sia, che differenza c'è caratterialmente parlando tra un maschio e una femmina di malamute? può una femmina essere il capobranco di un gruppo?
credo che le femmine siano più dolce e i maschi un pò più riservati e distaccati...


io una volta (unica volta che ho visto i malamute) vidi una coppia....il maschio rimase a terra e abbastanza distaccato alle mie attenzioni e richiami....la femmina, sebben incinta, era molto attiva....venne a leccarmi la mano....di lì capii qualcosa....
Non è sempre così, ci sono femmine che sono stronzette, e quando ci si mettono sono peggio dei maschi, te lo assicuro.
Balù è un maschio, ma tutti anche sconosciuti lo accarezzano. Una volta feci un corso di obbedienza da Rimoldi, e tra tutti i cani presenti col relativo padrone, ce n'era uno, che ad ogni ordine che le dava la padrona, rispondeva con un ringhio, e per due volte la morse pure. Guarda caso in quell'occasione si trattava di una femmina. Tante volte il maschio oltre alla forza fisica e un carattere tendenzialmente più forte , che non si discute, ha anche il pregio che sono anche più tontoloni, o patatoni, e magari ci si riesce a fregarli anche meglio. Very Happy

Balù
Utente Co-Lead Dog

Numero di messaggi: 1887
Età: 44
Località: Como
Data d'iscrizione: 07.08.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.youtube.com/user/atemdepeche/feed

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  adolfo il Mer 1 Giu - 21:59

bè secondo me è molto soggettiva come cosa,il mio maschio era ed è molto dominante nonchè molto aggressivo sia verso i maschi che verso alcune femmine,all'arrivo della piccola sirya lui si impose subito dandogli anche qualche morso(mai esagerato)...ma ora dopo più di un anno comanda sirya xD e appena ringhia zeus si allontana lol! ,mangia lei per prima,deve stare sempre lei d'avanti vuole essere coccolata per prima(se oso avvicinarmi prima a zeus lei arriva ringhiando xD)e nonostante tutto ciò con gli altri cani è tranquillissima e con persone o bambini è un'amore vuole sempre essere coccolata a differenza di zeus che sta sempre x le sue...

Se dovrei scegliere io opterei per una femmina specialmente per l'affetto che danno

adolfo
Utente Team Dog

Numero di messaggi: 492
Data d'iscrizione: 30.08.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  sasifg il Mer 1 Giu - 23:48

Balù ha scritto:
sasifg ha scritto:
andromeda ha scritto:può sembrare banale come domanda ma non credo che lo sia, che differenza c'è caratterialmente parlando tra un maschio e una femmina di malamute? può una femmina essere il capobranco di un gruppo?
credo che le femmine siano più dolce e i maschi un pò più riservati e distaccati...


io una volta (unica volta che ho visto i malamute) vidi una coppia....il maschio rimase a terra e abbastanza distaccato alle mie attenzioni e richiami....la femmina, sebben incinta, era molto attiva....venne a leccarmi la mano....di lì capii qualcosa....
Non è sempre così, ci sono femmine che sono stronzette, e quando ci si mettono sono peggio dei maschi, te lo assicuro.
Balù è un maschio, ma tutti anche sconosciuti lo accarezzano. Una volta feci un corso di obbedienza da Rimoldi, e tra tutti i cani presenti col relativo padrone, ce n'era uno, che ad ogni ordine che le dava la padrona, rispondeva con un ringhio, e per due volte la morse pure. Guarda caso in quell'occasione si trattava di una femmina. Tante volte il maschio oltre alla forza fisica e un carattere tendenzialmente più forte , che non si discute, ha anche il pregio che sono anche più tontoloni, o patatoni, e magari ci si riesce a fregarli anche meglio. Very Happy

ti ringrazio balù....ero convinto di questo....la cosa è molto soggettiva!!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

sasifg
Utente Wheel Dog

Numero di messaggi: 1180
Località: Puglia
Data d'iscrizione: 19.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  Paty il Gio 2 Giu - 5:49

Riguardo a dolcezza e sensibilità non vi è differenza tra maschio e femmina, in questo caso è assolutamente soggettivo.
Sostanzialmente, l'unica cosa che ho notato distinguere i due sessi in maniera lampante, le tatine hanno una maturazione più rapida dei maschietti dal punto di vista caratteriale per quello che concerne la velocità di apprendimento, l'attenzione e la concentrazione.
Ciò non significa che il maschio è un "giuggiolone", anche in questo caso è soggettivo, da cucciolone è solo più dispersivo. Questo porta nell'ambito del lavoro ad avere un 80% di leader femmine contro un 20% di leader maschi. Per quanto concerne il ruolo di capobranco, invece, la situazione è differente, ossia è più facile trovare dei capobranco maschi.
Mediamente il capobranco non è mai il leader di un team e viceversa.
La scelta tra maschio e femmina, soprattutto quando parliamo di primo malamute a casa, non è mai semplice, la tendenza, mi ci metto pure io, è quella di consigliare una femminuccia però è un consiglio che abbraccia anche la fisicità del malamute, non solo le caratteristiche caratteriali.

Paty
Utente Lead Dog

Numero di messaggi: 6243
Età: 47
Località: Palus San Marco-Auronzo- (BL)
Data d'iscrizione: 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.asdamarok.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  Ospite il Gio 2 Giu - 9:45

Per quanto riguarda il carattere è tutto estremamente soggettivo anche se la femmina è più docile ed affettuosa! Per il lavoro invece la differenza è innanzitutto sotto la coda! Prova a mettere una signorina avanti ad un gruppo di maschi e vedi in quanti la seguiranno, diversamente metti un maschio avanti e... credo che l risultato sia ben diverso. Devo aggiungere però che questo può andar bene in attività ricreativo/agonistiche ma guardando al lavoro in senso proprio (e parlo di spedizioni in cui i soggetti sono esposti a rischi) penso che il discorso cambi. L'autorità che può raggiungere un maschio non è la stessa che può raggiungere una femmina. E la stessa capacità di prevedere il rischio oltre quella di arginarlo e di uscir fuori da situazioni spiacevoli, credo sia decisamente superiore nei maschi o le spedizioni artiche avrebbero leaddog femmine e non machi (anche se raramente capita). E' una questione di dominanza del maschio e di selezione naturale così come accade anche nell'uomo! In un momento di pericolo una donna, generalmente, cosa fa? Chiama aiuto. Un uomo, sempre generalmente, cerca di uscirsene fuori con le proprie forze... il principio è identico per i cani!
Ps: ovviamente le femmine hanno altre abilità che il maschio non possiede!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  sasifg il Gio 2 Giu - 11:41

Paty ha scritto:Riguardo a dolcezza e sensibilità non vi è differenza tra maschio e femmina, in questo caso è assolutamente soggettivo.
Sostanzialmente, l'unica cosa che ho notato distinguere i due sessi in maniera lampante, le tatine hanno una maturazione più rapida dei maschietti dal punto di vista caratteriale per quello che concerne la velocità di apprendimento, l'attenzione e la concentrazione.
Ciò non significa che il maschio è un "giuggiolone", anche in questo caso è soggettivo, da cucciolone è solo più dispersivo. Questo porta nell'ambito del lavoro ad avere un 80% di leader femmine contro un 20% di leader maschi. Per quanto concerne il ruolo di capobranco, invece, la situazione è differente, ossia è più facile trovare dei capobranco maschi.
Mediamente il capobranco non è mai il leader di un team e viceversa.
La scelta tra maschio e femmina, soprattutto quando parliamo di primo malamute a casa, non è mai semplice, la tendenza, mi ci metto pure io, è quella di consigliare una femminuccia però è un consiglio che abbraccia anche la fisicità del malamute, non solo le caratteristiche caratteriali.




paty, fisicità in che senso????

sasifg
Utente Wheel Dog

Numero di messaggi: 1180
Località: Puglia
Data d'iscrizione: 19.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  Ishtar&Maya il Gio 2 Giu - 16:47

mi sento di iniziare chiedendo scusa a tutti quanti sapete x cosa, detto questo credo che per fisicità Paty intenda il fatto che le femmine generalmente son più piccole più leggere e meno potenti rispetto ai maschi e teoricamente dovrebbe essere più semplice gestirle, cosa che poi risulta essere comunque impossibile se non c'è un'educazione di base. X il ciclo e le gravidanze mi sento di dire che se il cane è in casa il calore è veramente l'unica rottura in termini di impegno perché le gravidanze dovrebbero essere valutate io tutti i sensi. Forse xchè era il primo, forse perché io non sapevo come affrontarlo ma il calore di Maya è stato veramente tosto. Lei gira veramente x tutta casa ed io avevo sempre lo straccio in mano. Una fatica!! Però alla fine quando ti guarda con i suoi occhioni dolci ti ricompensa in tutto e per tutto. X il carattere non so non avendo mai avuto un maschio ma posso dire che quando usciamo insieme a Nice e Surya lei gliene combina di tutti i colori e Surya ha una pazienza immensa. A volte mi sembra che faccia il babysitter, la controlla da lontano x vedere se si caccia in qualche guaio. Inoltre non vuole assolutamente che nessun altro maschio si avvicini a lei.

Ishtar&Maya
Utente Swing Dog

Numero di messaggi: 524
Età: 34
Località: Empoli
Data d'iscrizione: 09.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/group.php?gid=150261818324070&v=app_

Tornare in alto Andare in basso

Re: differenza tra un maschio e una femmina di malamute

Messaggio  ivan il Gio 2 Giu - 17:13

Paty ha scritto:Riguardo a dolcezza e sensibilità non vi è differenza tra maschio e femmina, in questo caso è assolutamente soggettivo.
Sostanzialmente, l'unica cosa che ho notato distinguere i due sessi in maniera lampante, le tatine hanno una maturazione più rapida dei maschietti dal punto di vista caratteriale per quello che concerne la velocità di apprendimento, l'attenzione e la concentrazione.
Ciò non significa che il maschio è un "giuggiolone", anche in questo caso è soggettivo, da cucciolone è solo più dispersivo. Questo porta nell'ambito del lavoro ad avere un 80% di leader femmine contro un 20% di leader maschi. Per quanto concerne il ruolo di capobranco, invece, la situazione è differente, ossia è più facile trovare dei capobranco maschi.
Mediamente il capobranco non è mai il leader di un team e viceversa.
La scelta tra maschio e femmina, soprattutto quando parliamo di primo malamute a casa, non è mai semplice, la tendenza, mi ci metto pure io, è quella di consigliare una femminuccia però è un consiglio che abbraccia anche la fisicità del malamute, non solo le caratteristiche caratteriali.

Quoto al 100% .

ivan
Utente Team Dog

Numero di messaggi: 296
Età: 49
Località: verbania
Data d'iscrizione: 09.12.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 su2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum